Salta al contenuto

#cosedagarate | L’agenda della settimana (3-9 maggio)

#cosedagarante | L’agenda della settimana (3-9 maggio)

Prima o poi doveva succedere: ieri la settimana è iniziata senza questa agenda.

Non ce l’ho fatta e ogni impegno non mantenuto, per quanto più o meno importante, impone delle scuse specie se si ricopre un incarico pubblico.

Ecco, dunque, le mie: mi dispiace, ieri, il quotidiano e le emergenze che sono, però, sempre più ordinarie da queste parti mi hanno sopraffatto.

Provo a recuperare oggi.

Ieri la settimana è iniziata, intanto, con la solita puntata di #garantismi il confronto settimanale con Matteo Flora: questa volta si è parlato di diritto all’oblio e non eravamo d’accordo l’uno con l’altro!

Qui, come sempre, il video.

Questa è anche una settimana densa di impegni importanti.

Ne scelgo due, non perché siano i più importanti ma perché saranno l’occasione per condividere messaggi importanti.

Il primo sarà domani all’ambasciata italiana presso la Santa Sede in occasione della giornata mondiale contro la pedopornografia. Organizzano i vulcanici e appassionati amici di Telefono azzurro e il messaggio che porterò con me, intervenendo sarà relativo all’esigenza di trovare una soluzione di compromesso per combattere il più odioso tra i reati e difendere i bambini senza espropriarli e senza espropriarci della privacy.

Il secondo sarà giovedì pomeriggio, organizza l’intergruppo parlamentare sull’intelligenza artificiale e si parlerà della proposta di regolamento europeo proprio su AI e dintorni.

Anche qui ho un messaggio importante – almeno per me – da portare al tavolo dei relatori: nella regolamentazione secondaria e nella vigilanza, inutile costruire nuove infrastrutture, centri di interesse e Authority e meglio usare la rete delle Autorità di protezione dei dati personali che già esiste.

Dietro le quinte tanto tantissimo lavoro in una settimana che è di studio e approfondimento.

Sul tavolo, da queste parti, in particolare il tema del revenge porn, quello delle nuove proposte di Google e Apple su cookie e altri sistemi di tracciamento e, naturalmente, l’annosa e irrisolta questione delle certificazioni verdi, i green pass o comunque li si voglia chiamare, quello nazionale e quello europeo per non dire di quelli regionali.

Per il resto tante altre occasioni di incontro e confronto e, naturalmente, la sempre ferma disponibilità a farci due chiacchiere, in maniera informale, su questioni che vi sembrano di interesse per questa Autorità.

Buona settimana, in ritardo ma con tante scuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *