Salta al contenuto

#invitoallavisione Scienziata TRANSGENDER trafitta da un cervo

Si apre oggi una nuova rubrica di #cosedagarante.

Il web è una biblioteca a cielo aperto ricchissima e, di tanto in tanto, ne segnaleremo qualche pagina che vale la pena sfogliare con più avidità delle altre per poi fermarsi un istante a riflettere insieme.

La scommessa è sempre la stessa: creare, nel nostro Paese, una cultura della privacy vera, profonda e condivisa.


Lei si chiama Kate Stone. È una scienziata.

Qualche anno fa viene colpita e trafitta da un cervo in fuga che le perfora trachea e esofago.

È lei che sale sul palco di un TED e racconta la sua storia.

Sei minuti di diritto alla privacy vissuto che valgono più di un trattato.

Dopo l’incidente molti giornali inglesi titolarono: “Scienziata transgender ferita da un cervo”.

Eccola sul palco del TED: “I medici mi hanno ridato la vita. Una cosa, però, non mi fu restituita: la privacy.”.

Una storia breve ma intensa con una lezione straordinariamente preziosa anche per i media di casa nostra che alla ricerca di click e sensazionalismo, troppo spesso, travolgono la nostra privacy.

Guardate il video e se avete voglia discutiamone.

Un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *