Salta al contenuto

Governare il futuro – L’epopea dell’uccellino. Se Musk trasforma Twitter in un’app tuttofare è un problema per tutti

Nuova puntata in quella che si avvia a diventare una delle più appassionanti epopee digitali della storia del web: ora Elon Musk sembra intenzionato a comprare Twitter al prezzo originariamente offerto prima di tirarsi indietro – facendosi trascinare in Tribunale dalla stessa Twitter – contestando alla società dell’uccellino blu di avere meno utenti reali e più utenti falsi o robot di quelli dichiarati e, quindi, in ultima analisi, di valere meno in termini di potenzialità pubblicitarie.

Difficile dire se all’origine della nuova inversione a “U”, la seconda dall’inizio della storia ci sia il timore di perdere la causa contro Twitter, la maturata consapevolezza che la pendenza della causa non avrebbe fatto bene né alla sua reputazione né al suo portafoglio o un autentico ripensamento sulla profittevolezza dell’operazione che, per la verità, la più parte degli analisti finanziari aveva giudicato come difficilmente giustificabile in termini economici ritenendo che Twitter valga meno di quanto offerto da Musk. Ma, tutto sommato, questo conto relativamente poco.

Continua a leggere su HuffPostItalia.