loading

GUIDO SCORZA

AVVOCATO, DOCENTE DI DIRITTO DELLE NUOVE TECNOLOGIE, GIORNALISTA

Download CV

AVVOCATO, DOCENTE DI DIRITTO DELLE NUOVE TECNOLOGIE, GIORNALISTA, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO PER LE POLITICHE DELL’INNOVAZIONE, ATTUALMENTE RESPONSABILE DEGLI AFFARI REGOLAMENTARI DEL TEAM PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

E’ avvocato cassazionista, socio fondatore dello Studio Legale E-lex, specializzato in diritto delle nuove tecnologie, privacy e proprietà intellettuale

È responsabile degli affari regolamentari italiani e europei del Team per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è rappresentante vicario del Governo italiano presso il GAC – Government advisory Board dell’ICANN

È stato componente della struttura di missione per l’agenda digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri [giugno 2013-febbraio 2014]. 

È responsabile del modulo sui contratti ad oggetto informatico e professore a contratto presso il Master di informatica giuridica e diritto dell’informatica dell’Università di Bologna dall’anno accademico 2001/2 e del modulo di privacy nelle comunicazioni elettroniche nonché professore a contratto presso il Master in Privacy dell’Università di Roma Tre dall’anno accademico 2016/7. 

È professore a contratto presso il Master Internet Ecosystem dall’anno accademico 2015/6 e di diritto della comunicazione e della proprietà intellettuale presso l’Università Internazionale dall’anno accademico 2018-2019. 

È professore a contratto di diritto e gestione dell’amministrazione digitale presso l’Università europea di Roma dall’anno accademico 2018-2019. 

Tiene lezioni su privacy, diritto e nuove tecnologie presso altre Università e enti di formazione e interviene in qualità di relatore a numerosi seminari, conferenze e convegni in Italia e all’Estero. 

È Presidente dell’Istituto per le politiche dell’Innovazione. 

È Dottore di ricerca in informatica giuridica e diritto dell’informatica presso l’Università di Bologna

E’ stato professore a contratto di diritto penale dell’informatica presso la Scuola ufficiali dell’Arma dei Carabinieri

È giornalista pubblicista, pubblica e ha pubblicato articoli e blog post, tra gli altri, su Il Fatto Quotidiano, La Repubblica, Il Corriere delle Comunicazioni, Agenda digitale Europea, L’espresso, Wired e numerosi altri periodici su temi legati a privacy, proprietà intellettuale, diritto e politica dell’innovazione. 

E’ autore di diversi libri tra i quali: Meglio se taci per i tipi di Baldini&Castoldi con Alessandro Gilioli, Internet i nostri diritti per i tipi di Laterza con Anna Masera e Governare il futuro, per i tipi di GEDI. In materia di privacy, più di recente, ha curato con Giovanni Maria Riccio e Ernesto Belisario il commentario al nuovo Regolamento europeo “GDPR e normativa privacy per i tipi de l’Ipsoa, è autore della voce “La privacy nelle comunicazioni elettroniche” in “Innovazione tecnologica e valore della persona – Il diritto alla protezione dei dati personali nel Regolamento UE 2016/679” curato da Licia Califano e Carlo Colapietro e della relazione su “La portabilità dei dati” in “Regolare la tecnologia: il Reg. UE 2016/679 e la protezione dei dati personali. Un dialogo fra Italia e Spagna”, curato da Dianora Poletti e Alessandro Mantelero. È responsabile dell’osservatorio su algoritmi e intelligenza artificiale della Rivista di diritto dell’Internet, Pacini Giuridica.