Mostra 13 Risultato(i)
Privacy Daily

PRIVACYDAILY n. 262 – 01.02.2024

VERSIONE ITALIANA UK, ICO ANNUNCIA UNA CAMPAGNA PER PROMUOVERE LA CONSAPEVOLEZZA SULLA CONDIVISIONE DEI DATI PER PROTEGGERE I BAMBINIL’Information Commissioner’s Office ha dato notizia di avere avviato la campagna “Think. Controlla. Condividi” che si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condivisione responsabile dei dati per proteggere sopratutto i bambini. La campagna dimostra come è …

Senza categoria

Agenda

Qui la mia agenda di domani e al link a seguire le informazioni dettagliate https://www.secsolutionforum.it/pict/allegati/Sala-Plenaria_Cyber-Security-Forum-2023.pdf

Agenda della settimana

Agenda

Qui la mia agenda di oggi e ai link a seguire le informazioni dettagliate https://assoprivacy.eu/save-the-date-convegno-sullintelligenza-artificiale-con-guido-scorza-copy/ https://www.ahk-italien.it/it/eventi/dettaglio-eventi/default-4ce343a599e4c95922600687e4d0071e

Senza categoria

DIGITAL SECURITY FESTIVAL

Alle ore 17.00 interverrò al DIGITAL SECURITY FESTIVAL-  Palazzo Torriani – Largo Carlo Melzi, 2  Udine- per affrontare con Daniele Gobbo i temi legati alla privacy, alla diffusione della AI e alla sicurezza dei cittadini. Qui tutte le informazioni all’evento https://www.digitalsecurityfestival.it/

cosedagarante, cosedagarante, cosedagarante, cosedagarante

“WE MAKE FUTURE – La complessità dei trasferimenti dei dati negli USA”

Domani dalle ore 11.20 alle ore 12.00 nello STAND 31 PAD C1 parteciperò al Talk dello Studio Polimeni “La complessità dei trasferimenti dei dati negli USA” Qui il link al programma https://www.wemakefuture.it/offerte/?gclid=CjwKCAjwkLCkBhA9EiwAka9QRkMQiouokQfToG9NHA1XJIlFUNDEZxSkWRZmdJJX3f2G-8H43Pq_vhoCj3kQAvD_BwE#

Privacy Daily

PRIVACY DAILY 72/2023

Gli Stati Uniti stanno valutando la possibilità di vietare completamente l’uso di TikTok, ma è improbabile che l’Europa segua la stessa strada. Così ha dichiarato Theo Bertram, vicepresidente delle relazioni governative e delle politiche pubbliche per l’Europa di TikTok. “Quando si parla di libertà di parola per il pubblico, credo che le regole siano chiare. …

Agenzie

INTERNET: FARI GOVERNO SU TIK TOK, BUTTI ‘PROBLEMA SICUREZZA, PORTARE TEMA IN SEDE UE

[aside_content]

Roma, 9 gen. (Adnkronos) – Il governo italiano monitora il dossier relativo al social network cinese Tik Tok, con tutte le implicazioni legate ai rischi per la sicurezza nazionale, e non esclude di portare la questione anche in “sede europea” dopo aver approfondito il caso sul piano interno. “Il tema è delicatissimo e richiede valutazioni trasversali”, ammette all’Adnkronos Alessio Butti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’innovazione tecnologica ed esponente di Fratelli d’Italia, che puntualizza: “Rispondo esclusivamente sulla base delle competenze del Dipartimento che dirigo. Infatti non sfugge a nessuno che la materia coinvolge più ministeri e organismi, sarà poi il presidente del Consiglio a fare una sintesi”. “Il tema è estremamente importante e richiede approfondimenti e valutazioni trasversali: forse sarebbe il caso, concluso l’eventuale approfondimento ‘nazionale’, portare la questione in sede europea. Possibilmente con qualche proposta risolutiva. Ma ripeto, la questione è delicatissima e l’approccio deve essere ‘olistico’”, sottolinea il senatore di Fdi.
Sin dal suo sbarco in Occidente, sulla popolare app cinese molto amata dai giovani – che consente ai suoi utenti di creare brevi clip di durata variabile – si sono addensati dubbi e sospetti: il Garante per
la Privacy ne ha denunciato la pericolosità invocando la creazione di una task force europea; per il collettivo Anonymous dietro la app si celerebbe addirittura un programma informatico controllato dal governo di Pechino per effettuare uno spionaggio di massa. E ora in Italia su Tik Tok – come rivelato da ‘La Repubblica’ – si sono accesi anche i riflettori del Copasir: “Il Comitato ha chiesto agli uffici competenti alcune valutazioni. Attendiamo”, spiega Butti.
Se da un lato la politica nostrana si è lasciata ammaliare dallo sfavillante mondo di Tik Tok (nell’ultima campagna elettorale quasi tutti i leader hanno aperto un loro profilo sulla app: celebre il video ‘Tik Tok Tak’ di Silvio Berlusconi), dall’altro c’è una diffusa consapevolezza dei rischi connessi al suo utilizzo. Tant’è vero che lo scorso 4 gennaio la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini ha presentato alla Camera una interrogazione alla premier Giorgia Meloni per chiedere al governo di valutare, “laddove si rendano necessarie”, misure per limitare l’uso di Tik Tok sul territorio italiano, “con particolare riguardo al suo impiego sui dispositivi in dotazione ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni” con l’obiettivo di
“salvaguardare la sicurezza nazionale”. (segue)

(Ant/Adnkronos)

ISSN 2465 – 1222
09-GEN-23 17:20

NNNN

[/aside_content]