Salta al contenuto

Donald Trump chiede i danni ai social network

L’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha appena promosso una class action contro Google e YouTube, Facebook e Twitter.

È un’iniziativa che, comunque vada, farà discutere.

Probabilmente è la prima volta che accade nella storia degli Stati Uniti d’America: un ex Presidente, per di più titolare di un impero economico con pochi rivali, che propone una class action, il procedimento nato per difendere i consumatori contro le violazioni dei big dei mercati.

È l’ultima reazione in ordine di tempo alle decisioni assunte da Facebook, Google e Twitter di spegnere gli account dell’ex inquilino della casa bianca dopo i fatti di Capitol Hill.

Continua a leggere su HuffPostItalia