Salta al contenuto

Privacy Daily – 4 giugno 2021

Regno Unito: la Corte d’Appello accoglie il ricorso di The Open Rights Group & Anor

La Corte d’Appello dell’Inghilterra e del Galles (Divisione Civile) ha emesso una sentenza che accoglie il ricorso in The Open Rights Group & Anor, R (On the Application Of) v The Secretary of State for the Home Department. Il ricorso riguarda la liceità delle restrizione dei diritti di protezione dei dati nel contesto dell’immigrazione, in particolare la disposizione del paragrafo 4 dell’Allegato 2 al Data Protection Act 2018 e l’art.23 del GDPR.

https://www.bailii.org/ew/cases/EWCA/Civ/2021/800.pdf


Francia: CNIL avvia la consultazione sul progetto di riforma normativo del trattamento dei dati dei minori in ambito medico sociale

I trattamenti relativi al supporto sociale e medico-sociale per minori e giovani devono essere conformi al GDPR e al Data Protection Act. Al fine di supportare i professionisti interessati e di chiarire il quadro applicabile alla protezione dei minori, la CNIL pubblica una consultazione su un progetto di norma fino al 31 luglio 2021.

https://www.cnil.fr/fr/protection-de-lenfance-la-cnil-lance-une-consultation-sur-un-projet-de-referentiel


I cambiamenti nel panorama della privacy durante la pandemia

La pandemia ha stravolto il modo in cui operano le imprese e le aziende si sono orientate a offrire online i propri servizi ai clienti e mantenere alte le vendite. Quali sono stati i cambiamenti? Una recente ricerca di Callsign che ha intervistato 1.000 intervistati negli Stati Uniti conferma che il 26% degli intervistati ritiene che i propri problemi di privacy siano aumentati durante la pandemia perché non sanno quali dati vengano raccolti.

https://www.helpnetsecurity.com/2021/06/04/privacy-landscape-pandemic/