Salta al contenuto

Si scrive “dark pattern”, si legge guarda come ti frego a colpi di design

Quando navighiamo online sul nostro smartphone, sul nostro tablet o anche semplicemente sul nostro computer non leggiamo integralmente le pagine che sfogliamo, le diverse schermate delle app che usiamo, i menù che apriamo o le opzioni che ci vengono proposte. La nostra attenzione si concentra su delle sezioni, su delle parole, su delle scelte.

Continua a leggere su Huffington