TikTok: Ue a Ceo, rispettare privacy soprattutto dei bambini
Incontro commissario Reynders

ZCZC0152/NEF
XEF23011002598_NEF_X592
R EST INT X592

(ANSA) – BRUXELLES, 11 GEN – Il commissario Ue per la Giustizia Didier Reynders ha sottolineato al Ceo di TikTok Shou Zi Chew, che qualsiasi trattamento di dati personali da parte dei social network deve essere conforme a tutti i requisiti del Regolamento generale sulla protezione dei dati (Gdpr), inparticolare quando il pubblico principale è costituito da bambini. “Le regole sono chiare e devono essere rispettate appieno”, afferma un portavoce della Commissione in merito all’incontro avvenuto ieri su richiesta di Chew, dopo che il ceo di TikTok aveva già visto le vice presidenti Margrethe Vestager e Vera Jourova. Su TikTok attualmente sono in corso due indagini condotte dall’Autorità irlandese per la protezione dei dati, viene ricordato. “Il Commissario Reynders ha ricordato a TikTok l’importanza di collaborare con le autorità irlandesi”, aggiunge il portavoce. Sulla lotta contro i discorsi d’odio online, Reynders ha fatto il punto sugli impegni presi da Tik Tok nel quadro del Codice di condotta dell’Ue. “Ci sono tendenze positive, ma c’è ancora margine di miglioramento, come ad esempio i tassi di rimozione dei contenuti d’odio che sono diminuiti nel 2022 rispetto all’anno precedente”, viene anche segnalato aggiungendo che Reynders e Shou Zi Chew “si sono confrontati sui modi per rafforzare l’attuale Codice di condotta”. Infine, il commissario Reynders ha informato Tik Tok che le autorità di Protezione dei consumatori (Cpc) stanno monitorando da vicino e valutando l’attuazione degli impegni del social media cinese in merito alla necessità di notificare la natura commerciale dei video postati sulla piattaforma sociale, in particolare degli influencer, e ha quindi ringraziato TikTok per la “costruttiva cooperazione con le autorità competenti fino a questo momento”. (ANSA).

RS
2023-01-11 10:40 NNNN