Salta al contenuto

Governare il futuro – Brasile, per gestori di piattaforme online vietato rimuovere contenuti.

Il Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro ha firmato un decreto d’urgenza con il quale ha, sostanzialmente, vietato a Google, Facebook, Twitter & c. di rimuovere qualsiasi contenuto pubblicato dagli utenti salvo poche eccezioni.

Siamo a una nuova puntata dell’ormai interminabile epopea del confronto tra politica e giganti del web.

Il decreto – più o meno l’equivalente di un nostro decreto legge – sarà in vigore per quattro mesi e, poi, se non convertito in legge dal Parlamento perderà di efficacia ma per un verso vale a mandare un messaggio forte e chiaro all’indirizzo dei gestori delle grandi piattaforme e, per altro verso, potrebbe comunque bastare a garantire a Bolsonaro un uso disinvolto delle grandi piattaforme in uno dei periodi più travagliati della sua presidenza.

Le nuove regole sono tanto semplici quanto dirompenti.

Continua a leggere o ascolta il podcast su HuffPostItalia.