Salta al contenuto

L’Australia non varerà nuove leggi sull’intelligenza artificiale (per ora)

Nessuna nuova legge per governare l’intelligenza artificiale.

È la posizione del Governo australiano che, nei giorni scorsi, ha annunciato, per bocca del suo Ministro dell’innovazione, che ritiene che un set di principi etici rimessi all’adesione volontaria di produttori e utilizzatori di soluzioni di intelligenza artificiale sia la scelta giusta.

“Abbiamo già un quadro normativo molto stringente; abbiamo già leggi sulla privacy, abbiamo già leggi sui consumatori, abbiamo già un commissario per i dati, abbiamo già un commissario per la privacy, abbiamo un’Autorità per le pratiche commerciali scorrette. Abbiamo tanti guardrail che orientano e proteggono le nostre attività.”.

Ha detto così Jane Hume, Ministra australiana per l’innovazione nello spiegare la propria posizione.

E ha poi proseguito…

Continua a leggere o ascolta il podcast su HuffPostitalia.