Salta al contenuto

Non lasciamoci distrarre dalla global tax, le questioni dell’ecosistema digitale sono altre

La notizia ha fatto il giro del mondo in una manciata di minuti e ha dominato per giorni le prime pagine di giornali e telegiornali in tutto il mondo.

Nel corso del G7 di Londra i Ministri dell’economia dei grandi della terra hanno raggiunto un accordo secondo il quale le grandi multinazionali globali, big tech in testa, dovranno pagare una tassa non inferiore al 15% in ciascuno dei Paesi nei quali producono effettivamente utili.

Continua a leggere su Huffington