Salta al contenuto

Privacy Daily – 1 marzo 2022

Con una legge in vigore dal primo marzo 2022, la Cina si prefigge di disciplinare i sistemi di algoritmi impiegati dalle piattaforme digitali, puntando alle operazioni di estrazione e predizione tipiche del capitalismo della sorveglianza. Le regole riguarderanno gli algoritmi che impostano i prezzi, controllano i risultati di ricerca, consigliano video e filtrano i contenuti. Imporranno nuovi limiti alle principali società di ride-hailing, e-commerce, streaming e social media. La strategia adottata con questa legge dalla Cybersecurity Administration of China (CAC) – la massima agenzia regolativa in materia – si muove su fronti diversi e tra loro complementari: l’affermazione di una responsabilità diretta delle piattaforme per i contenuti diffusi mediante gli algoritmi; un sindacato penetrante sugli algoritmi di raccomandazione; forti limitazioni alla profilazione e all’individualizzazione dei contenuti proposti agli utenti.

https://www.wired.com/story/china-regulate-ai-world-watching/


Ulteriori passi verso un’autorità per la protezione dei dati in Gambia

A seguito del sostegno fornito dal Consiglio d’Europa alle autorità gambiane nell’armonizzazione del quadro giuridico sulla protezione dei dati con gli standard e le migliori pratiche internazionali, il 22 febbraio è stato organizzato dal Consiglio d’Europa un seminario di convalida attraverso il progetto GLACY+ e il progetto Data Unità di protezione .

https://www.coe.int/en/web/data-protection/-/further-steps-towards-a-data-protection-authority-in-the-gambia


National Cyber Security Center del Regno Unito raccomanda di agire sul fronte della cybersicurezza

A seguito dell’ulteriore violazione dell’integrità territoriale dell’Ucraina da parte della Russia, il National Cyber ​​Security Center ha invitato le organizzazioni nel Regno Unito a rafforzare le loro difese online. L’NCSC, che fa parte di GCHQ, ha esortato le organizzazioni a seguire le sue linee guida sui passi da intraprendere quando la minaccia informatica aumenta. Sebbene l’NCSC non sia a conoscenza di alcuna minaccia specifica attuale per le organizzazioni britanniche in relazione agli eventi in Ucraina e dintorni, c’è stato un precedente di attacchi informatici all’Ucraina con conseguenze internazionali.

https://www.ncsc.gov.uk/news/organisations-urged-to-bolster-defences