Salta al contenuto

Privacy Daily – 13 ottobre 2022

CNIL piano d’azione per candidati e partiti politici per il rispetto della legislazione sulla protezione dei dati

L’autorità francese per la protezione dei dati, la Commission nationale de l’informatique et des libertés, ha adottato un piano d’azione per aiutare i candidati e i partiti politici a conformarsi alla legislazione sulla protezione dei dati. Nel resoconto del lavoro svolto, la CNIL ha rilevato un aumento delle segnalazioni, con 45 indagini su denunce relative alla tutela dei dati a seguito delle elezioni presidenziali e legislative del 2022. La “tendenza riflette una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini” del Regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE e mostra “un maggiore riconoscimento della CNIL come autorità di riferimento per la protezione dei dati personali”.

https://www.cnil.fr/fr/presidentielle-et-legislatives-2022-la-cnil-publie-le-bilan-de-son-action


L’EDPB adotta una “lista dei desideri” degli aspetti procedurali, il primo sigillo dell’UE sulla protezione dei dati e una dichiarazione sull’euro digitale

L’EDPB ha esortato la Commissione europea ad armonizzare gli aspetti procedurali per promuovere “un’applicazione forte e rapida” del regolamento generale dell’UE sulla protezione dei dati. Le autorità di regolamentazione hanno inviato alla Commissione europea una “lista dei desideri” di procedure che includono “poteri investigativi delle autorità per la protezione dei dati” e “termini procedurali”. Questa “lista dei desideri” è una delle azioni chiave enunciate nella dichiarazione di Vienna dell’EDPB sulla cooperazione. L’EDPB ha adottato una dichiarazione sull’euro digitale.

https://edpb.europa.eu/news/news/2022/edpb-adopts-wish-list-procedural-aspects-first-eu-data-protection-seal-and-statement_en


ICO: lavoro e protezione dei dati, consultazione pubblica

L’Ufficio del Commissario per l’informazione del Regno Unito ha aperto una consultazione sulla bozza di linee guida relative alle pratiche occupazionali e alla protezione dei dati. “La bozza di guida mira a fornire una guida pratica sul monitoraggio dei lavoratori in conformità con la legislazione sulla protezione dei dati e a promuovere le buone pratiche”, ha affermato l’ICO. La consultazione si chiude l’11 gennaio 2023.

https://ico.org.uk/about-the-ico/ico-and-stakeholder-consultations/ico-consultation-on-the-draft-employment-practices/