Salta al contenuto

Privacy Daily – 17 luglio 2021

Il report della BBC: come i tuoi dati vengono raschiati dai social media

Nome, luogo, età, ruolo lavorativo, stato civile? La quantità di informazioni presenti online sono varie. La maggior parte delle persone accetta che tutto ciò che mettiamo sulla nostra pagina del profilo social media sia dominio pubblico. Un hacker che si fa chiamare Tom Liner “per divertimento” Hha provato a compilare un foglio di calcolo creando un database di 700 milioni di utenti LinkedIn di tutto il mondo e vendendolo per circa $ 5.000 (£ 3.600; € 4.200).

https://www.bbc.com/news/business-57841239


I membri dell’OCSE si dividono sull’accesso del governo ai dati personali

Il comitato dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sulla politica dell’economia digitale si è riunito per esaminare l’accesso del governo ai dati personali conservati dal settore pubblico. I membri di Australia, Canada, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti hanno sostenuto una serie di principi che danno “accesso obbligato” alle forze dell’ordine per accedere ai dati per le indagini. L’Unione europea vuole concedere al CDEP più tempo per “sviluppare bozze di principi con una portata più ampia per coprire tutti i metodi di accesso ai dati da parte dei governi”. Nel frattempo, l’autorità danese per la protezione dei dati, Datatilsynet, ha pubblicato una guida sui trasferimenti di dati verso paesi terzi.

https://www.uscib.org/oecds-government-access-to-personal-data-workstream-fails-to-reach-consensus/


A un anno dalla sentenza ‘Schrems II’, resta l’incertezza

È passato un anno intero da quando la Corte di giustizia dell’Unione europea ha abbattuto lo scudo UE-USA per la privacy e ha effettivamente scosso lo spazio della privacy. I professionisti della privacy stanno ancora valutando se siano stati fatti veri progressi verso una soluzione per stabilizzare e salvaguardare i trasferimenti internazionali di dati negli ultimi 365 giorni. Gli esperti si confrontano in un incontro promosso da IAPP in una sessione di LinkedIn Live.

https://iapp.org/news/a/uncertainty-aplenty-a-year-after-schrems-ii-ruling/