Salta al contenuto

Privacy Daily – 22 giugno 2021

Gli organismi di vigilanza sulla privacy UE chiedono il divieto di riconoscimento facciale negli spazi pubblici

Gli organismi di vigilanza UE sulla privacy hanno chiesto il divieto dell’uso del riconoscimento facciale negli spazi pubblici, andando contro la bozza di regole dell’Unione Europea che consentirebbero di utilizzare la tecnologia per motivi di sicurezza pubblica. La Commissione europea ad aprile ha proposto regole sull’intelligenza artificiale, incluso il divieto di gran parte della sorveglianza, nel tentativo di stabilire standard globali per una tecnologia chiave dominata da Cina e Stati Uniti.

https://www.reuters.com/technology/eu-privacy-watchdogs-call-ban-facial-recognition-public-spaces-2021-06-21/


In che modo i sistemi sanitari possono garantire che le loro pratiche di apprendimento automatico siano etiche

L’apprendimento automatico ha il potenziale per trasformare completamente il modo in cui viene fornita l’assistenza sanitaria, ma sbloccare questi nuovi approcci può comportare dei rischi. In che modo si protegge la privacy, si tiene conto dei pregiudizi intrinseci, si assicura che le persone giuste ne beneficino e si spiegano modelli complessi? Queste sono sfide etiche affrontate nello sviluppo di questa capacità.

https://www.healthcareitnews.com/news/how-can-health-systems-ensure-their-machine-learning-practices-are-ethical


Raccomandazioni finali dell’EDPB sulle misure supplementari per i trasferimenti internazionali di dati personali dall’Europa

Il Comitato europeo per la protezione dei dati (il “EDPB” ) ha pubblicato le sue Raccomandazioni finali 01/2020 sulle misure supplementari per garantire il rispetto delle leggi sulla protezione dei dati durante il trasferimento di dati personali dall’Europa (le “Raccomandazioni” ).

https://www.mayerbrown.com/en/perspectives-events/publications/2021/06/final-edpb-recommendations-published-on-supplementary-measures-for-international-personal-data-transfers-from-europe