Salta al contenuto

Privacy Daily – 28 maggio 2021

EDPS: I contratti cloud della Commissione europea sotto la lente del Garante europeo per la privacy

EDPS (European Data Protection Supervisor) ha avviato due indagini per far luce sull’impiego, da parte delle istituzioni europee, dei servizi cloud proposti da Amazon e Microsoft. L’EDPS, Wojciech Wiewiorowski, ha affermato: “In seguito a quanto emerso dall’esercizio di rendicontazione condotto da istituzioni e organismi dell’Unione Europea, abbiamo identificato alcune tipologia di contratti che richiedono un’attenzione particolare, così abbiamo deciso di avviare queste due indagini”.

EU privacy watchdog to investigate EU institutions’ use of Amazon, Microsoft cloud services (yahoo.com)


La Commissione presenta orientamenti per rafforzare il codice di condotta sulla disinformazione

La Commissione europea ha pubblicato orientamenti su come rafforzare il codice di condotta sulla disinformazione per renderlo uno strumento più efficace per contrastare la disinformazione. In particolare, gli orientamenti delineano una serie di raccomandazioni, tra cui misure specifiche su crittografia e rispetto del diritto alla privacy.

Guidance to strengthen Code of Practice on Disinformation (europa.eu)


Clearview: nuove contestazioni sulla raccolta di volti online

Clearview AI, la società statunitense con un database di tre miliardi di immagini facciali pescate dalla rete Internet sta affrontando una nuova sfida legale da parte degli attivisti per la privacy. In base alle regole del GDPR, i cittadini europei possono chiedere all’azienda se i loro volti siano presenti nel database e richiedere che i dati biometrici non più inclusi nelle ricerche.

Legality of collecting faces online challenged – BBC News