Salta al contenuto

Privacy Daily – 30 maggio 2022

La guerra in Ucraina mostra la necessità di un accordo globale sulla privacy dei dati, affermano i funzionari dell’UE

Ukraine War Shows Need for Global Data-Privacy Agreement, EU Officials Say  - WSJ

L’invasione russa dell’Ucraina sta esercitando maggiore pressione sui governi verso un accordo globale sulla privacy dei dati in considerazione che gli strumenti di comunicazione digitale continuano a crescere di importanza, hanno affermato funzionari UE. L’invasione di Mosca mostra una “linea di demarcazione” più netta tra i paesi democratici con regole per proteggere la privacy e le nazioni più autoritarie che potrebbero utilizzare in modo improprio i dati, ha affermato Bruno Gencarelli, un funzionario responsabile della negoziazione di accordi internazionali sui dati per conto dell’Unione europea.

https://www.wsj.com/articles/ukraine-war-shows-need-for-global-data-privacy-agreement-eu-officials-say-11653471001?page=1


Ucraina: il commissario per i diritti umani ha rilasciato una guida alla protezione dei dati sulla legge marziale

Il commissario parlamentare ucraino per i diritti umani ha elaborato una guida per la protezione dei dati personali ai sensi della legge marziale a seguito dell’invasione russa. La guida include tra l’altro basi legali per il trattamento dei dati personali da parte di agenzie governative, responsabilità aggiornate per proteggere i dati personali per proprietari e gestori, basi legali per le organizzazioni coinvolte nell’aiuto di beneficenza ai cittadin, protezione dei dati dai criminali informatici e dei dati da attività fraudolente.

https://ombudsman.gov.ua/news_details/rekomendaciyi-upovnovazhenogo-shchodo-zahistu-personalnih-danih-v-umovah-voyennogo-stanu


Groenlandia servizi sanitari “gravemente limitati” a causa di un attacco informatico

“I servizi del servizio sanitario sono quindi fortemente limitati e ci si deve aspettare un aumento dei tempi di attesa e alcuni sperimenteranno di andare invano in orari concordati. Ovviamente continueranno a essere soddisfatte richieste acute e puoi contattare il servizio sanitario telefonicamente”, ha affermato il governo in una dichiarazione a commento del grave attacco informatico ai servizi sanitari della Groenlandia. “L’analisi tecnica mostra attualmente che non ci sono stati danni ai dati dei cittadini e che non sono stati copiati, ma le indagini sull’entità dell’attacco informatico sono ancora in corso. Il servizio sanitario riferirà quando le operazioni saranno normalizzate”, ha affermato il governo.

https://therecord.media/greenland-cyberattack-healthcare-systems/