Salta al contenuto

Privacy Daily – 5 novembre 2021

La Corte Suprema dell’India si pronuncia sui diritti alla privacy di cittadini, giornalisti, attivisti sociali

In risposta agli sforzi di sorveglianza del software “Pegasus” di NSO Group, la Corte Suprema dell’India ha stabilito che i cittadini hanno lo stesso diritto alla privacy dei giornalisti o degli attivisti sociali, riporta il Times of India. 

https://timesofindia.indiatimes.com/india/commoners-privacy-rights-as-important-as-journalists-sc/articleshow/87352681.cms


Facebook dovrà risarcire gli utenti sudcoreani per violazione del consenso

Secondo quanto riporta il Sambad Group, il gruppo di mediazione delle controversie della Commissione per la protezione delle informazioni personali della Corea del Sud ha raccomandato alla società madre di Facebook, Meta Platforms di risarcire gli utenti per una violazione del consenso.

https://sambadenglish.com/facebook-directed-to-pay-compensation-of-257-to-victims-of-data-breach/


Finlandia DPA afferma che i dati fiscali possono essere pubblicati “per uso giornalistico”

L’autorità finlandese per la protezione dei dati, l’Office of the Data Protection Ombudsman, ha affermato che un organo di stampa non deve soddisfare la richiesta di un consumatore di trattenere la pubblicazione di informazioni fiscali in un portale pubblico perché è stato elaborato “per scopi giornalistici”. 

https://tietosuoja.fi/-/verotietojen-julkaisu-tiedotusvalineiden-verokoneissa-ei-ollut-tietosuojalainsaadannon-vastaista