Salta al contenuto

Silhouette challenge: occhio a non ritrovarvi nudi su TikTok (e non solo)

Ancora una sfida, una challenge come ormai abbiamo imparato a dire, ancora su TikTok anche se forse non solo su TikTok.

Questa volta il rischio e di ritrovarvi più o meno nudi davanti a milioni di persone.

La sfida, questa volta, consiste nell’indossare un capo d’abbigliamento aderente o nell’indossarne il meno possibile e, giocando su buio, luci, ombre e effetti speciali esibire la vostra silhouette in controluce, nero su sfondo rosso, via TikTok e, forse, anche altrove.

Si chiama silhouette challenge.

L’immagine che gli utenti pubblicano, normalmente, non ne consente il riconoscimento e, appunto, lascia vedere solo la loro silohuette.

Come ogni idea creativa lanciata sul web, peraltro, ciascuno la interpreta a modo suo.

E se qualcuno ci scherza pubblicando l’ombra nera su sfondo rosso del suo cane o un’ombra in una qualche posa semplicemente simpatica, i più, specialmente tra i più giovani, partecipano alla sfida ingarellandosi nel tentativo di essere il più sexy possibile giocando proprio sul favore degli effetti speciali e dell’anonimato.

Insomma si osa un po’ di più, magari spogliandosi per davvero nel segreto della propria camera, facendo affidamento sul vedo-non vedo caratteristico della sfida e sul fatto che non saranno visibili nudi per davvero nell’immagine che pubblicano.

Ma nei giorni scorsi la gendarmeria francese ha lanciato un allarme che faremmo bene a prendere sul serio.

Pare, infatti, che alla sfida per così dire ufficiale, se ne sia aggiunta un’altra che sta egualmente attraendo un grande pubblico: quella di chi utilizzando altri effetti speciali facilmente reperibili in decine di app per smarphone riesce a puntare, anche dopo la pubblicazione, una luce sulla silhouette così da mettere a nudo ciò che il buio ha coperto al momento dello scatto.

Il risultato è che i partecipanti alla challenge che avevano scelto di mostrarsi nudi o poco vestiti facendo affidamento sul fatto che nessuno avrebbe visto più di un’ombra nera, ora rischiano di ritrovarsi nudi per davvero davanti a milioni di persone.

Naturalmente ci si ritrova più o meno nudi secondo quanto si è scelto di spogliarsi nello scattarsi la foto ma, altrettanto evidentemente, una cosa è scegliere di pubblicare una silhouette del nostro corpo e una cosa diversa è scegliere di pubblicare una foto che ci ritrae senza veli o in intimo per davvero.

Vale la pena starci attenti insomma e vale la pena che i genitori stiano attenti – come suggerisce la polizia francese – in particolare ai loro figli adolescenti o quasi adolescenti perché è difficile prevedere la reazione di una ragazzina o di un ragazzino che si ritrova nudo online senza neppure averlo scelto e, in ogni caso, il rischio di accendere appetiti malati è elevato.

Difficilmente i più giovani sentiranno o ascolteranno questo post, ma se accadesse, un paio di consigli sinceri: se proprio volete partecipare alla challenge buttatela in simpatia perché tra tanti profili tutti eguali che giocano a emulare le star sexy di hollywood se la vostra ombra sarà diversa, magari in tuta da sci, avrete più successo e, soprattutto, pensateci due volte prima di condividere una foto perché potrebbe non restare a lungo come voi la pubblicate e la vostra nudità vi appartiene e sta a voi scegliere con chi condividerla.