Salta al contenuto

#cosedagarante – l’Agenda della settimana (1°-7 marzo)

Ho già confessato che, da quando, ho iniziato l’avventura qui al Garante per la protezione dei dati personali non c’è stato un solo giorno nel quale non mia sentito un privilegiato nell’aver avuto l’occasione di guardare da un osservatorio come questo alla società che cambia e di confrontarmi con una serie di questioni che hanno un impatto enorme sulla società.

Ciò non toglie che siano esistite ed esistano settimane che si presentano più stimolanti di altre, fermo restando che poi capita che le aspettative vengano ribaltate è che le meno stimolanti diventino più stimolanti e viceversa.

Quella che sta per iniziare di stimoli ne promette molti, in direzioni diverse.

Sarà, innanzitutto, una settimana nella quale tornare a occuparci di proctoring anche se in realtà lo facciamo silenziosamente ormai da mesi e, anzi, gli uffici lo fanno da prima del cambio della guardia alla guida dell’Autorità.

Questa mattina, frattanto, affronto qui la questione, alla solita maniera leggera e divulgativa, in #garantismi, l’appuntamento settimanale con Matteo Flora.

Ma quella che inizia è anche una settimana nella quale dedicherò tanto tempo più del solito alla privacy di persone delle quali troppo spesso ci dimentichiamo: i detenuti e le persone private della loro libertà.

E, senza svelare sorprese che non possono ancora essere svelate, alla privacy delle donne vittime di violenza.

Tra le altre questioni nei radar del lunedì – e che, purtroppo, non è detto vi rimangano per tutta la settimana perché, capita, che la settimana inizi con la ferma intenzione di affrontare una questione e, poi, ci si lasci travolgere dal quotidiano e ci si ritrovi a fare tutt’altro – c’è il binomio da gestire con grande cautela tra riconoscimento facciale e intelligenza artificiale.

Quanto alle occasioni di confronto, due tra le tante, nei prossimi giorni: le lezioni venerdì e sabato all’Executive Master della LUISS in Politica & tecnologie digitali e, sempre sabato la lezione al master dell’Università di Bologna in informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie presso il quale insegno ormai da quasi venti anni.

Buona settimana e, naturalmente, restiamo in contatto.

Gli appuntamenti e i canali sono sempre gli stessi: si inizia il lunedì con l’agenda della settimana (questa) e #garantismi il videopodcast con Matteo Flora, poi si prosegue tutti i giorni della settimana – week end incluso – con Privacydaily le brevi – super brevi – dal mondo in materia di privacy e, quindi, sempre tutti i giorni – salvo in questo caso il lunedì – c’è #governareilfuturo, il post & podcast da leggere o ascoltare in tre minuti su diritto e politica dell’innovazione che avevo lanciato prima di entrare al Garante.

Quanto ai canali social, eccoli: questo è il profilo Twitter, questo il profilo Facebook (limite di amicizie raggiunto e, quindi, fino a quando non mi decido a far ordine non c’è più spazio per altri “amici”) che, però, possono seguire attraverso la nuova pagina. E questo, infine, è il profilo Linkedin. Insomma perderci di vista è più difficile che non farlo.