Salta al contenuto

Maschere digitali per difenderci dal riconoscimento facciale

Il riconoscimento facciale rappresenta una delle più controverse applicazioni di intelligenza artificiale attualmente in circolazione per ragioni diverse che vanno dall’oggettiva immaturità tecnologica delle soluzioni in circolazione al rischio che il suo uso diffuso ci espropri, oltre il limite del democraticamente, sostenibile della nostra privacy rendendoci, sostanzialmente, identificabili sempre, ovunque e in qualsiasi contesto da parte di soggetti pubblici o privati.

Continua a leggere su Huffington