Salta al contenuto

Privacy Daily – 12 aprile 2022

ONU: I sistemi di protezione dei dati devono trovare un equilibrio tra tutela della privacy e integrazione economica

Il Relatore alla Privacy delle Nazioni Unite Ana Brian Nougrères ha esortato il Consiglio per i diritti umani affinché ci creai un sempre maggiore equilibrio tra la tutela del diritto fondamentale alla privacy e la libera circolazione di beni, persone, servizi e capitali, garantendo nel contempo l’integrazione economica e sociale. In un rapporto all’HRC, il relatore speciale delle Nazioni Unite sul diritto alla privacy ha affermato che è fondamentale per gli attori statali e non statali porre fine alle pratiche discriminatorie nei campi dell’intelligenza artificiale, della robotica, dell’internet delle cose, del virtuale realtà, realtà aumentata, biotecnologie, tecnologia blockchain e videosorveglianza di massa che potrebbero rappresentare una minaccia per la privacy.

Data protection systems must find balance between protecting privacy and economic integration – UN expert

Data protection systems must find balance between protecting privacy and economic integration, said Anna Brian Nougrères, UN Special Rapporteur on the right to privacy. In a report to the Human Rights Council. Special Rapporteur said it was crucial to overcome potential technological challenges to privacy, particularly discriminatory practices carried out by both State and non-State actors in fields of artificial intelligence, robotics, the internet of things, virtual reality, augmented reality, biotechnology, blockchain technology and mass video-surveillance.

https://www.ohchr.org/en/press-releases/2022/03/data-protection-systems-must-find-balance-between-protecting-privacy-and


L’IMY svedese: parere sul quadro transatlantico UE-USA per la protezione dei dati

‎L’autorità svedese per la protezione dei dati, Integritetsskyddsmyndigheten, ha espresso un parere sull’accordo UE e STATI Uniti per il Trans-Atlantic Data Privacy Framework, affermando che “l’accordo in linea di principio è solo un primo passo nel processo di prendere una decisione su un livello adeguato di protezione che può costituire la base per il trasferimento di dati personali negli Stati Uniti”. Inoltre, l’IMY sottolinea che “l’accordo di principio non comporta alcun cambiamento per coloro che ora vogliono trasferire i dati personali negli Stati Uniti”.

Swedish IMY issues opinion on the EU-US Trans-Atlantic Data Privacy Framework

Sweden’s data protection authority, Integritetsskyddsmyndigheten, issued a statement on the EU and U.S. agreement for the Trans-Atlantic Data Privacy Framework, saying “the agreement in principle is only a first step in the process of making a decision on an adequate level of protection that can form the basis for the transfer of personal data to the U.S.” Further, the IMY emphasizes “the agreement in principle does not entail any change for those who now want to transfer personal data to the United States.”

EDPB uttalar sig om Trans-Atlantic Data Privacy Framework (imy.se)


Reuters: alti funzionari dell’UE presi di mira da spyware

L’anno scorso alti funzionari della Commissione europea sono stati presi di mira attraverso un software spia progettato da una società di sorveglianza israeliana, secondo la documentazione esaminata da Reuters. Tra loro Didier Reynders, già Commissario europeo per la giustizia dal 2019, secondo uno dei documenti. Almeno altri quattro membri del personale della commissione sono stati monitorati. Due funzionari dell’UE hanno confermato che il personale della Commissione fosse stato soggetto a sorveglianza, ma non hanno fornito dettagli.

Reuters: Senior EU officials were targeted with spyware

Senior officials at the European Commission were targeted last year with spy software designed by an Israeli surveillance firm, according to two EU officials and documentation reviewed by Reuters. Among them was Didier Reynders, a senior Belgian statesman who has served as the European Justice Commissioner since 2019, according to one of the documents. At least four other commission staffers were also targeted, according to the document and another person familiar with the matter. The two EU officials confirmed that staffers at the commission had been targeted but did not provide details.

https://www.reuters.com/technology/exclusive-senior-eu-officials-were-targeted-with-israeli-spyware-sources-2022-04-11/