Salta al contenuto

Privacy Daily – 18 luglio 2022

I legislatori statunitensi chiedono a FTC un’indagine sui provider VPN

La rappresentante degli Stati Uniti Anna G. Eshoo (D-CA) e il senatore Ron Wyden (D-OR) hanno scritto alla presidente della Federal Trade Commission (FTC) Lina Khan sollecitando indagini e azioni contro i fornitori di reti private virtuali (VPN) per potenziali pratiche di dati ingannevoli.

https://eshoo.house.gov/media/press-releases/rep-eshoo-and-senator-wyden-urge-ftc-address-deceptive-data-practices-vpn


Le autorità cinesi hanno chiesto dettagli ad Alibaba Group sulla violazione dei dati che ha colpito un miliardo di cittadini

Le autorità cinesi hanno chiamato i dirigenti di Alibaba per parlare della violazione di un database della polizia di Shanghai contenente dati su un miliardo di cittadini.
Secondo quanto riferito, il database è stato archiviato sulla piattaforma cloud di Alibaba e i ricercatori di sicurezza informatica hanno affermato che una dashboard di gestione è stata lasciata aperta senza password per almeno un anno.

https://www.itpro.co.uk/security/data-breaches/368556/chinese-authorities-summon-alibaba-executives-over-data-breach


La Corte Suprema del Minnesota consegna la vittoria sulla privacy alle vittime di aggressioni sessuali

La Corte Suprema del Minnesota ha stabilito che la legge statale protegge le comunicazioni tra i consulenti per le aggressioni sessuali e le persone che si rivolgono a loro per chiedere aiuto, una vittoria significativa per i gruppi di difesa delle vittime che affermano che la legge è stata applicata in modo incoerente per decenni.

https://iapp.org/news/a/minnesota-supreme-court-reverses-lower-court-decision-that-allowed-sexual-assault-victims-counseling-records-to-be-released/