Salta al contenuto

Privacy Daily – 18 settembre 2021

L’Irlanda solleva la questione della privacy sugli smart glasses di Facebook

L’autorità irlandese per la privacy ha dichiarato di aver chiesto a Facebook (FB.O) di dimostrare che un indicatore luminoso a LED sugli smart glasses appena lanciati dal gigante dei social media sia “uno strumento efficace” per far sapere alle persone di essere filmate o fotografate.

https://www.reuters.com/technology/ireland-raises-privacy-question-over-facebook-smart-glasses-2021-09-17/


Hacker divulgano i dati di bambini sul dark web

NBC News ha raccolto e analizzato i file scolastici da pagine web oscure e ha scoperto che sono disseminati di informazioni personali dei bambini. L’ ondata in corso di attacchi ransomware è costata alle aziende e alle istituzioni miliardi di dollari e ha esposto informazioni personali, dai pazienti ospedalieri agli agenti di polizia . Ha anche travolto i distretti scolastici, il che significa che i file di migliaia di scuole sono attualmente visibili sui siti del dark web.

https://www.nbcnews.com/tech/security/hackers-are-leaking-childrens-data-s-little-parents-can-rcna1926


Il procuratore generale del Massachusetts lancia un’indagine sulla violazione di T-Mobile e sulla violazione di dati

Il procuratore generale del Massachusetts Maura Healey ha annunciato un’indagine sulla violazione dei dati di T-Mobile che ha colpito circa 54,6 milioni di persone, riporta InfoSecurity Magazine. L’indagine esaminerà il modo in cui si è verificata la violazione e le eventuali misure adottate per proteggere i dati dei consumatori.

https://iapp.org/news/a/massachusetts-attorney-general-launches-probe-into-t-mobile-breach-and-other-data-breach-news/