Salta al contenuto

Privacy Daily – 20 luglio 2022

Il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato in via definitiva il Digital Markets Act

Il vice primo ministro per la Digitalizzazione Ivan Bartoš ha affermato che “con l’adozione definitiva della legge sui mercati digitali, le grandi piattaforme online saranno finalmente responsabili delle loro azioni” e che con il DMA sarà garantita una concorrenza leale online, una maggiore convenienza per i consumatori e nuove opportunità per le piccole imprese.

https://www.consilium.europa.eu/en/press/press-releases/2022/07/18/dma-council-gives-final-approval-to-new-rules-for-fair-competition-online/


Google si impegna a rispettare le norme globali sulla privacy transfrontaliera

Keith Enright, Chief Privacy Officer di Google, spiega i piani dell’azienda di rispettare il sistema delle regole globali sulla privacy transfrontaliera (CBPR). Enright ha pubblicizzato il sistema CBPR come “un passo importante verso l’abilitazione di flussi di dati continui e affidabili tra le giurisdizioni partecipanti”.

https://blog.google/outreach-initiatives/public-policy/google-and-the-global-cross-border-privacy-rules/


Ricercatore mette in guardia i governi africani contro la sorveglianza biometrica senza una legislazione adeguata

In un articolo pubblicato dalla rivista scientifica Nature, Bulelani Jili ricercatore dell’Università di Harvard, sostiene che i danni che derivano dall’uso delle tecnologie di sorveglianza senza una legislazione adeguata sono grandi, il che significa che devono esserci meticolosi controlli se non si vuole che tali sviluppi possano portare a repressioni politiche o violazioni delle libertà civili.

https://www.biometricupdate.com/202207/researcher-cautions-african-govts-against-biometric-surveillance-without-proper-legislation