Salta al contenuto

Privacy Daily – 21 ottobre 2022

CNIL: riconoscimento facciale, sanzione da 20 milioni di euro nei confronti di Clearview AI

L’autorità francese per la protezione dei dati, la Commission nationale de l’informatique et des libertés, ha deciso una sanzione di 20milioni di euro a Clearview AI rilevando violazioni del regolamento generale dell’UE sulla protezione dei dati. La CNIL ha avviato un’indagine su un reclamo riguardante il database di riconoscimento facciale di Clearview e le pratiche di elaborazione dei dati nel maggio 2021. L’autorità di regolamentazione ha emesso un avviso formale per porre rimedio a presunte violazioni nel novembre 2021 cui Clearview non ha risposto. Con la sanzione, la CNIL ha anche ordinato a Clearview di interrompere le attività di trattamento e di cancellare i dati precedentemente raccolti associati a violazioni del GDPR.

https://www.cnil.fr/en/facial-recognition-20-million-euros-penalty-against-clearview-ai


Il Programma di lavoro della Commissione 2023

La Commissione europea ha pubblicato il programma di lavoro 2023 che mette in evidenza le iniziative pianificate sull’applicazione digitale e sul miglioramento dell’uso dei dati. La Commissione UE proporrà modifiche alle regole di cooperazione per la protezione dei consumatori, compresi aggiornamenti che incoraggiano un approccio più armonizzato da parte delle autorità di protezione dei dati che applicano il regolamento generale sulla protezione dei dati. Nel programma di lavoro anche le iniziative verso uno “spazio comune europeo dei dati sulla mobilità” e un migliore accesso ai dati finanziari attraverso un quadro finanziario aperto.

https://ec.europa.eu/info/strategy-documents/commission-work-programme/commission-work-programme-2023_en


“Privacy First!”. Il Garante incontra 500 giovani a teatro. Il 21 ottobre all’Argentina si concludono le celebrazioni per i 25 anni di privacy in Italia

“Privacy First!”. Il Garante incontra 500 giovani a teatro
Il 21 ottobre all’Argentina si concludono le celebrazioni per i 25 anni di privacy in Italia. A teatro con il Garante. Si parlerà di social media, cyberbullismo, revenge porn, rischi della rete al “Privacy First! dalla parte dei giovani” organizzato dal Garante per la protezione dei dati personali a conclusione delle celebrazioni per i 25 anni di privacy in Italia.

https://www.garanteprivacy.it/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9815138