Salta al contenuto

Dark Pattern. Quando le interfacce ci fregano

Si chiamano โ€œdark patternโ€ e sono trucchetti per indurci a assumere decisioni che altrimenti non avremmo preso giocando sulle interfacce, i colori e la nostra mente. Sappiamo riconoscerli? Scopriamolo insieme.

Alcuni di questi esempi sono corretti, altri no. ๐—ฃ๐—ฒ๐—ฟ ๐˜๐˜‚๐˜๐˜๐—ฒ ๐—น๐—ฒ ๐˜€๐—ผ๐—น๐˜‚๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ ๐˜€๐—ฒ๐—ด๐˜‚๐—ถ๐—บ๐—ถ ๐—ฎ๐—ป๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฑ๐—ผ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ถ sui miei social oppure su ๐˜„๐˜„๐˜„.๐—ด๐˜‚๐—ถ๐—ฑ๐—ผ๐˜€๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐˜‡๐—ฎ.๐—ถ๐˜.

E se hai o pensi di aver riconosciuto altri #darkpattern segnalameli usando lโ€™hashtag #bastadarkpattern