Salta al contenuto

FaceBook: dal Profilo alla Pagina

E’ successo.

Il mio profilo Facebook era nato tanti tanti anni fa come nasce, probabilmente, ogni altro profilo per condividere informazioni, idee e opinioni sui temi dei quali mi occupo da sempre con chiunque volesse accedervi per confrontarci, dialogare e discutere.

Non è mai stato un profilo solo per “veri amici” e, infatti, non l’ho mai usato come un album di famiglia aperto al pubblico o come una versione allargata e digitale del salotto di casa mia.

Il personale, per davvero – detto che tutto quello che pensiamo, almeno all’inizio, è personale – non è mai finito sul mio profilo Facebook o ci ha fatto capolino davvero raramente quando le emozioni hanno avuto la meglio sulla ragione.

[Una parentesi: questa è una scelta tutta mia, certamente non la migliore possibile tanto è vero che la scelta dei più è di segno opposto e, tutto sommato, i profili su Facebook nascono proprio con l’idea di consentire la condivisione di frammenti più o meno ampi della nostra esistenza].

Il punto è che aver scelto di usare il profilo per condividere contenuti che, per fortuna, interessano migliaia di persone, negli anni, ha fatto sì che gli “amici” – o quelli che Facebook chiama con una formula riassuntiva “amici” -, nelle scorse settimane, sono arrivati alla fatidica soglia dei cinquemila.

Insomma, non ci stiamo più, non abbiamo più, li, uno spazio per discutere e confrontarci e ci sono centinaia di “amici” nella stessa accezione che bussano per entrare.

Confesso che ho provato a scorrere la lista dei cinquemila per fare un po’ di selezione ma, al netto di una manciata di profili improbabili – pochi davvero – nella più parte dei casi si tratta di persone che o, frattanto, conosco per davvero e, magari, stimo anche o di persone delle quali non so abbastanza per decidere che non mi interessa continuare a confrontarmi con loro.

Da qui l’unica – credo – scelta possibile: aprire una pagina su Facebook per accogliere tutti ma, innanzitutto, chi non ha trovato posto sul mio profilo.

Nella sostanza, la mia sensazione, è che tra la pagina e il profilo non ci sarà una grande differenza perché, probabilmente, ho sempre usato il profilo per come andrebbe usata una pagina.

Tutto qui. Niente di più dietro alla decisione ma mi sembrava utile spiegarlo.

Questo è il link alla nuova pagina.