Salta al contenuto

Privacy Daily – 10 aprile 2021

Regno Unito e UE affrontano critiche sulla privacy per i piani passaporti Covid-19

I piani britannici ed europei per sviluppare passaporti per il coronavirus mirano a consentire alle aziende di riaprire in sicurezza, ma i sostenitori della privacy e le aziende avvertono che potrebbero essere invasivi e onerosi. Il servizio sanitario nazionale britannico sta sviluppando modi digitali e non digitali per consentire alle persone di dimostrare di essere immuni con “sicurezza e privacy al centro di questo approccio”.

https://www.wsj.com/articles/u-k-eu-face-privacy-criticism-for-covid-19-passport-plans-11617960601


Le autorità di regolamentazione indagano sul presunto scraping e vendita di dati personali da LinkedIn

Dopo il caso che ha coinvolto il furto di dati di 533 milioni di utenti Facebook, su un forum del cosiddetto dark web è apparso un archivio con le informazioni personali di 500 milioni di utenti di Linkedin. “Qualsiasi uso improprio dei dati – afferma LinkedIn dei nostri membri, come lo scraping, viola i termini di servizio di LinkedIn. Quando qualcuno cerca di prendere i dati dei membri e usarli per scopi che LinkedIn e i nostri membri non hanno accettato, lavoriamo per fermarli e renderli responsabili”.

https://news.linkedin.com/2021/april/an-update-from-linkedin


Garante privacy e Garante privazione libertà: necessaria maggiore riservatezza per i colloqui dei detenuti

A seguito di diverse segnalazioni relative a episodi nei quali le video-telefonate e i colloqui via Skype delle persone detenute si sarebbero svolti in assenza delle necessarie condizioni minime di riservatezza e, in particolare, in violazione del divieto di controllo auditivo da parte del personale di custodia.

https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9573734

I commenti sono chiusi, ma trackbacks e pingbacks sono aperti.