Salta al contenuto

Privacy Daily – 13 aprile 2022

La presidente dell’FTC Lina Khan chiede un cambio di paradigma sulla privacy dei dati

Nel suo primo, importante discorso sulla privacy da quando ha preso il timone della Federal Trade Commission, il presidente Lina Khan ha chiesto al governo federale di incrementare la sorveglianza sugli abusi nei confronti dei dati in considerazione delle ampie possibilità di controllo contentite dalla tecnologia moderna.”Il ruolo centrale che gli strumenti digitali continueranno a svolgere ci invita a considerare se vogliamo vivere in una società in cui le aziende possono condizionare l’accesso a tecnologie e opportunità da parte di utenti che devono arrendersi alla sorveglianza commerciale”, ha affermato Khan durante il discorso programmatico al Global Privacy Summit di Washington.

FTC Chair Lina Khan calls for a paradigm shift on data privacy

In her first major privacy address since taking the helm of the Federal Trade Commission last year, Chair Lina Khan called for the federal government to expand its policing of data abuses to account for the vast “surveillance” enabled by modern technology. “The central role that digital tools will only continue to play invites us to consider whether we want to live in a society where firms can condition access to critical technologies and opportunities on users having to surrender to commercial surveillance,” Khan said during a keynote address at the Global Privacy Summit on Monday in Washington.

https://www.washingtonpost.com/politics/2022/04/12/ftc-chair-lina-khan-calls-paradigm-shift-data-privacy/


L’EDPB esprime preoccupazione per le proposte di riforma per l’APD belga

Il comitato europeo per la protezione dei dati ha espresso preoccupazione per gli sviluppi legislativi proposti che avrebbero ripercussioni sull’autorità belga per la protezione dei dati. In particolare, l’EDPB teme che un disegno di legge “rafforzi il controllo parlamentare” sul DPA. In una lettera alla Camera dei rappresentanti belga, al primo ministro belga e al segretario di Stato belga, l’EDPB ha scritto che il regolamento generale dell’UE sulla protezione dei dati “richiede specificamente che ciascuna autorità di controllo agisca in completa indipendenza nello svolgimento dei propri compiti e nell’esercizio dei propri poteri ( Articolo 52, paragrafo 1, GDPR).”

EDPB expresses concern about proposed reforms for Belgian DPA

The European Data Protection Board expressed concerns about proposed legislative developments that would affect the Belgian Data Protection Authority. Specifically, the EDPB is concerned that a draft law would “strengthen parliamentary oversight” over the DPA. In a letter to the Belgian Chamber of Representatives, the Belgian prime minister and the Belgian state secretary, the EDPB wrote the EU General Data Protection Regulation “specifically requires that each supervisory authority shall act with complete independence in performing its tasks and exercising its powers (Article 52(1) GDPR).”

https://iapp.org/news/a/edpb-expresses-concern-about-proposed-reforms-for-belgian-dpa/


Tim Cook di Apple avverte di “conseguenze indesiderate” nella legislazione antitrust sugli app store

L’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, è andato all’offensiva contro gli sforzi per regolamentare l’App Store. avvertendo che la proposta di legge intesa a migliorare la concorrenza potrebbe “minare” la protezione della privacy e della sicurezza sui prodotti dell’azienda.

Apple’s Tim Cook warns of ‘unintended consequences’ in app store antitrust legislation

Apple chief executive Tim Cook went on the offensive against efforts to regulate the App Store in a rare public speech on Tuesday, warning that proposed legislation intended to improve competition could “undermine” the privacy and security protections on the company’s products.

https://edition.cnn.com/2022/04/12/tech/tim-cook-antitrust-warning/index.html