Salta al contenuto

Privacy Daily – 20 aprile 2021

European Data Protection Supervisor (EDPS): la relazione annuale 2020

Il Garante europeo della protezione dei dati Wojciech Wiewiórowski ha presentato la sua relazione annuale 2020 . La relazione illustra come l’EDPS abbia continuato a svolgere il ruolo di autorità per la protezione dei dati per le istituzioni, le agenzie e gli organi dell’UE nel contesto della pandemia. Wojciech Wiewiórowski, Europea Data Protection Supervisor, ha affermato: “Questa relazione è una testimonianza della resilienza e della professionalità del personale dell’EDPS, che, nonostante le difficoltà affrontate a causa della pandemia, è riuscito a rafforzare il proprio ruolo come autorità di controllo e come un consulente del legislatore dell’UE”.

https://edps.europa.eu/press-publications/press-news/news_en?page=0#news_6674


Il ministro dell’Intero UK Patel: il piano di crittografia di Facebook “non deve ostacolare la protezione dei bambini”

I piani di Facebook di implementare la crittografia nei suoi servizi di messaggistica potrebbero mettere a repentaglio il lavoro in corso per combattere gli abusi sui minori, ha avvertito il ministro degli Interni UK Priti Patel: “Non possiamo permettere che venga ostacolata la capacità delle forze dell’ordine di affrontare atti criminali abominevoli e di proteggere le vittime”.

https://www.bbc.com/news/technology-56795852


USA: le Big Tech e le nuove leggi sulla privacy

Molti osservatori USA sottolineano la spinta delle Big Tech al fine di approvare leggi sulla privacy “annacquate”, specie a seguito dell’approvazione in California di stringenti norme in fatto di tutela dei dati personali. L’obiettivo finale sarebbe quello di sollecitare una legislazione federale che capace di annullare le protezione della privacy approvate nei singoli Stati. The Markup esamina la legislazione in diversi Stati.

https://themarkup.org/privacy/2021/04/15/big-tech-is-pushing-states-to-pass-privacy-laws-and-yes-you-should-be-suspicious