Salta al contenuto

Privacy Daily 11 gennaio 2021

2021, l’anno delle carte di pagamento biometriche

Con il nuovo anno le carte di pagamento biometrico registrano un notevole incremento. BNP Paribas è la prima grande banca al mondo a pianificare l’ emissione delle carte biometriche per tutti i suoi clienti, il roll-out previsto tra sei mesi. Paesi come la Russia, l’India, il Pakistan, il Messico e l’Argentina ne hanno rapidamente incrementato l’uso. Anche la Nigeria lancia due nuovi metodi di riconoscimento e pagamento basati sulla biometria.

https://www.biometricupdate.com/202101/biometric-payment-card-first-highlights-fast-start-to-year-of-mass-adoption


Le genealogia genetica: risolvere crimini solleva problemi di privacy

La genealogia genetica si occupa degli studi di parentela e consanguineità tra soggetti diversi attraverso l’analisi del DNA. Viene ora utilizzata in ambito forense e investigativo dopo essere stata introdotta a fini di ricerca. La Parabon NanoLabs, azienda USA di analisi del codice genetico, ha permesso di risolvere dei “cold case” attraverso banche dati di profili genetici consultabili online. Diversi gli interrogativi privacy riguardanti i dati genetici.

https://www.timescolonist.com/islander/police-use-of-genetic-genealogy-to-solve-crimes-raises-privacy-concerns-1.24265187


Nuova Zelanda: Banca centrale sotto attacco hacker

Un attacco hacker alla Banca Centrale (RBNZ) della Nuova Zelanda ha sottratto dati personali e informazioni sensibili a livello commerciale. La violazione è l’ultima in ordine di tempo ad aver colpito il Paese in una manciata di mesi. In un rapporto sulla stabilità finanziaria, la stessa RBNZ aveva avvertito sulla frequenza e gravità delle violazioni informatiche.

https://www.reuters.com/article/us-newzealand-economy-rbnz/new-zealand-central-bank-says-its-data-system-was-breached-idUSKBN29F010