Salta al contenuto

Privacy Daily – 16 febbraio 2021

La Commissione pubblica uno studio sulla valutazione delle norme degli Stati membri dell’UE sui dati sanitari alla luce del GDPR

La Commissione ha pubblicato uno studio sulla ” Valutazione delle norme degli Stati membri dell’UE sui dati sanitari alla luce del GDPR “. Lo studio rileva che nonostante le norme del GDPR applicabili a tutti gli Stati membri, permangono differenze normative a livello nazionale legate al settore della salute. Ciò – suggerisce lo studio – ha portato ad un approccio frammentato rispetto al modo in cui viene condotto il trattamento dei dati sanitari. Ciò può determinare un impatto negativo sulla cooperazione transfrontaliera per la fornitura di cure, la governance del sistema sanitario, la salute pubblica e la ricerca. Lo studio evidenzia che per supportare lo Spazio europeo dei dati è necessario intraprendere alcune azioni a livello dell’UE.

https://ec.europa.eu/newsroom/sante/newsletter-specific-archive-issue.cfm?archtype=specific&newsletter_service_id=327&newsletter_issue_id=30034&page=1&fullDate=Thu%2002%20Dec%202021&lang=default


La CNIL parere sulle modifiche all’applicazione “TousAntiCovid”

La CNIL ha approvato una bozza di decreto che modifica quello del 29 maggio 2020 relativo al trattamento dei dati denominato “StopCovid”. La bozza si propone di introdurre un sistema di registrazione degli accessi ad alcuni esercizi aperti al pubblico come ristoranti e palazzetti dello sport. Grazie all’applicazione “TuousAntiCovid” le modifiche mirano ad avvisare gli utenti della compresenza di una o più persone positive al COVID-19. Nella prospettiva della riapertura di alcuni pubblici esercizi, CNIL ha ritenuto sufficientemente dimostrata l’utilità di un ulteriore dispositivo per l’identificazione dei contatti a rischio di contaminazione.

https://www.cnil.fr/fr/la-cnil-rend-son-avis-sur-les-evolutions-de-lapplication-tousanticovid


UID: app di identificazione digitale biometrica della polizia iraniana

UID, un’azienda iraniana di identificazione digitale e biometria, ha sviluppato un’applicazione di riconoscimento facciale che verrà utilizzata dalle forze dell’ordine iraniane in grado d’ora in poi di identificare qualsiasi soggetto in poco meno di due minuti. L’applicazione fornisce un ID digitale senza password che può essere trasportato e utilizzato offline.

https://www.biometricupdate.com/202102/uid-to-supply-biometric-digital-id-app-to-irans-national-police