Salta al contenuto

Newsletter N.1 11/02/2022

L’Editoriale

Ogni settimana, ormai, si fanno tante #cosedagarante e attorno al progetto si è sviluppata – e non mi stancherò mai di dire grazie a tutte e tutti quelli che ci seguono – una straordinaria comunità.

Nel tentativo di mettere ordine tra tante iniziative diverse e consentire a tutte e tutti di seguirle con il minor sforzo possibile oggi lanciamo Privacy Newsweek, una newsletter settimanale per riassumere quello che si è fatto nella settimana che volge al termine e quello che si proverà a fare in quella che sta per iniziare.

L’obiettivo è quello di tutte le altre #cosedagarante, contribuire all’educazione alla privacy, alla circolazione delle informazioni in materia e alla formazione di una coscienza collettiva nella quale alla privacy sia riconosciuta la centralità che merita nella vita di ciascuno di noi.

In questa prospettiva, in ogni numero di Privacy Newsweek troverete il meglio – o, almeno, quello che a me pare il meglio – delle cose che scrivo ogni settimana, degli interventi e delle interviste oltre che le rubriche settimanali di #cosedagarante.

Come sempre e come per tutte le altre #cosedagarante per ogni informazione, commento, critica – sempre benvenuta – o segnalazione potete scrivermi, in questo caso indirizzando la mail a newsletter@guidoscorza.it.

Il meglio di Governare il futuro

I podcast più interessanti tra quelli che pubblico ogni giorno su HuffingtonPost a proposito di diritto e politica dell’innovazione.

A metà strada tra realtà e leggenda, la BBC ha raccontato qualche giorno fa la storia di un aspirapolvere-robot che dopo mesi di onorato servizio in un Hotel di Cambridge avrebbe improvvisamente deciso di darsi letteralmente alla fuga.

E sarebbe accaduto così – nonostante l’autorevolezza della fonte il condizionale è d’obbligo – che a differenza di quanto accaduto nei mesi precedenti, arrivato sulla porta di uscita, anziché fermarsi, tornare indietro e continuare a pulire la hall, il robot si sarebbe avventurato all’esterno dell’edificio. L’occasione – vera o meno vera che sia – è utile per un avviso ai naviganti. Continua a leggere qui.

La privacy secondo te

L’ultima puntata di “La privacy secondo te”, il format di Italian Tech e #cosedagarante nel quale ribaltiamo l'impostazione tradizionale nella quale si chiede al Garante di spiegare cosa è la privacy e, per una volta, è il Garante (o, almeno 1/4 del Garante) a chiedere cosa è la privacy a personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della politica, della cultura, delle istituzioni e, naturalmente, a gente comune.

#Library

La video intervista della settimana agli autori di uno dei tanti libri che mi arrivano in Autorità e che, a mio avviso, meritano di essere letti.

Il meglio della settimana (secondo me)

Una selezione dei miei interventi, interviste o articoli più interessanti della settimana.

Il mio intervento al convegno “L’intelligenza artificiale, big data e Gaming nel futuro dell’economia e dello sviluppo sociale” promosso da Telefono Azzurro in occasione del Safer Internet Day 2022, la Giornata mondiale dedicata all’uso positivo di Internet.

Il mio articolo su La Svolta sempre in occasione del Safer Internet Day.

#Garantismi

La puntata della settimana di #garantismi, la mia video-chiacchierata con Matteo Flora giunta al suo secondo anno.

Privacy Daily

Le notizie più interessanti della settimana raccolte nella rassegna stampa quotidiana che diffondo via social e su guidoscorza.it.

USA: un gruppo di parlamentari chiede alle agenzie federali di abbandonare i contratti di riconoscimento facciale con Clearview AI
Un gruppo di parlamentari progressisti ha inviato lettere alle agenzie federali chiedendo la fine dell’utilizzo del controverso sistema di riconoscimento facciale di Clearview AI, riporta The Verge.

TikTok e YouTube condividono i nostri dati più di qualsiasi altra app di social media ma non è chiaro dove finiscano
Secondo uno studio della società di mobile marketing URL Genius, YouTube e TikTok terrebbero traccia dei dati personali degli utenti più di qualsiasi altra app di social media.

Israele indaga sui rapporti di sorveglianza della polizia
The Guardian riporta che il governo israeliano istituirà una commissione d’inchiesta per esaminare i rapporti secondo cui la polizia ha utilizzato uno spyware creato dal gruppo NSO per hackerare i telefoni di personaggi pubblici israeliani senza autorizzazione.

Un bilancio sulla regolamentazione dell’intelligenza artificiale
Ad aprile dello scorso anno la Commissione Europea ha pubblicato la sua proposta per regolamentare l’Intelligenza Artificiale. Ma a che punto siamo?

Colombia: novità per l’Autorità di protezione dati
Nuova struttura e funzioni dell’autorità di protezione dei dati in Colombia, che acquisisce un ruolo sempre più importante.

UK: pornografia online vietata senza controllo dell’età
Secondo quanto riporta il The Guardian, il governo britannico starebbe rilanciando il progetto di imporre ai siti di pornografia online di verificare l’età degli utenti.

Brasile: un emendamento renderà la protezione dei dati personali un diritto fondamentale
Il Congresso Nazionale del Brasile promulgherà un emendamento costituzionale che renderà la protezione dei dati personali un diritto fondamentale per tutti i brasiliani.

Il racconto delle principali attività del Garante, mese per mese
GPDPDigest è il prodotto di informazione del Garante che raccoglie mensilmente i principali interventi dell’Autorità presentando anche una sintesi delle attività di European Data Protection Board e EDPS – European Data Protection Supervisor.

L’IRS interromperà l’uso del riconoscimento facciale dopo i diffusi problemi di privacy
L’Internal Revenue Service ha annunciato che abbandonerà l’uso di servizi di riconoscimento facciale di terze parti per la verifica dell’identità dei contribuenti, riporta The Verge.

Meta avverte sul possibile stop in Europa di Facebook e Instagram senza la sostituzione del Privacy Shield
Secondo City AM, Meta ha rivelato in un rapporto finanziario annuale che Facebook e Instagram potrebbero cessare le operazioni europee se l’UE e gli Stati Uniti non riusciranno a raggiungere un accordo sui flussi di dati.

USA: a che punto siamo sulla legge federale sulla privacy?
In assenza di un’azione del Congresso gli stati stanno adottando leggi sulla privacy, che potrebbero rappresentare un problema per le imprese.

Algorithmic Accountability Act: nuovo disegno di legge in arrivo dagli Stati Uniti
Alcuni senatori statunitensi hanno presentato un innovativo disegno di legge che consentirebbe di portare nuova trasparenza e la supervisione di software, algoritmi e altri sistemi automatizzati utilizzati per prendere decisioni su molti aspetti della vita degli americani.

UE: giganti della tecnologia rafforzano la cooperazione per combattere l’odio online
Nell’UE, il Digital Services Act obbligherebbe i giganti della tecnologia a fare di più per contrastare i contenuti illegali sulle loro piattaforme, con sanzioni fino al 6% del fatturato globale per non conformità.

Il sistema di consenso più utilizzato in Europa ritenuto incompatibile con le norme sulla privacy dell'UE
Secondo quanto riferisce Euractiv, il data watchdog belga avrebbe rilevato che lo standard del settore per la gestione delle preferenze degli utenti in Europa viola diverse disposizioni del regolamento sulla protezione dei dati e avrebbe richiesto agli inserzionisti di eliminare i dati raccolti.

Twitter fa causa contro la regola tedesca di segnalazione online
Twitter, riporta la Reuters, ha avviato un’azione legale contro una norma entrata in vigore a fine gennaio in Germania, che obbliga le società di social media a bloccare o eliminare rapidamente i contenuti d’odio.

L’Agenda della settimana

Quali sono i principali appuntamenti della settimana che sta per iniziare? Cosa farò? Quali saranno le sfide principali all’orizzonte?

Il lancio di Privacy Newsweek, la nuova newsletter, la migliore soluzione che, sin qui, ci è venuta in mente per mettere ordine, di settimana in settimana, tra i tanti contenuti, iniziative e progetti di #cosedagarante e la scelta di inviarla il venerdì, impone di anticipare, appunto, al venerdì la pubblicazione dell’agenda della settimana che da oggi, andrà di venerdì in venerdì.

La prossima settimana, così intesa, si apre questo sabato con un incontro al quale tengo moltissimo e che si avvia a diventare una piacevolissima consuetudine nell’agenda annuale, un incontro confronto alla Scuola politica “Nuovo millennio”.

Domenica, come, invece, è già consuetudine, registrerò con Matteo Flora un nuovo episodio di #Garantismi in relazione al quale – come temo accadrà più o meno sempre – non sono in grado di dire niente di più perché l’argomento delle puntate forma oggetto di un intenso scambio di messaggi del fine-settimana.
Lunedì il nuovo episodio sarà online e, comunque, chi se lo perdesse lo troverà nel prossimo numero di Privacy Newsweek.

Sempre lunedì tanti tanti incontri in Autorità tra i quali un nuovo appuntamento relativo al protocollo di intesa con il capitolo italiano di Creative Commons nell’ambito del quale ci siamo incamminati lungo un percorso straordinariamente sfidante: scrivere un libro bianco su come il legal design può supportare gli obblighi di trasparenza e informazione del GDPR.

È un esercizio in relazione al quale l’espressione “buttare il cuore oltre l’ostacolo” si adatta particolarmente!

Sempre in settimana, visto che è settimana senza Adunanza plenaria – almeno salva l’esigenza di tenerne di straordinarie – registrerò due puntare de La Privacy secondo te con due ospiti d’eccezione.

Il format esce tutte le domeniche su Italian Tech de La Repubblica ma, chi se lo perde, ritrova l’ultimo video uscito nella newsletter.

Da giovedì, poi, ci immergeremo – squadra al completo – nello studio dei dossier che arriveranno sul tavolo della prossima adunanza.
Per ora è tutto. Non mi resta che augurarvi buon week end prima e buona settimana poi e invitarvi a iscrivervi a Privacy Newsweek semplicemente cliccando qui!

Ci vediamo sui social?

Se vuoi restare sempre aggiornato mi trovi su: 

 

Al prossimo venerdì con la newsletter di #cosedagarante. Nel frattempo non dimenticare di chiedere ai tuoi amici di registrarsi qui per entrare a far parte della nostra community.