Guido Scorza

Diritto e politica dell’innovazione

Blog

Libertà di panorama, l’Europa vuole andare contro la storia ed il buon senso?

30 giugno 2015

colosseo-675x275

Sarebbe un errore se, come appare possibile – o addirittura probabile – il prossimo 9 luglio il Parlamento europeo trasformasse la “libertà di panorama” che, l’europarlamentare tedesca Julia Reda, segretaria del Partito Pirata ha proposto di introdurre nell’Ordinamento europeo nel suo esatto opposto, ovvero in un divieto, sostanzialmente assoluto, di panorama cioè di scattare e pubblicare una foto di un qualsiasi monumento o palazzo di una qualsiasi delle città dell’Unione senza chiedere prima il permesso al Comune o all’amministrazione che lo ha in gestione.

View Post

Uber e la guerra dei taxi: governi che hanno paura di confrontarsi con il futuro, scontrandosi con il passato

26 giugno 2015

uber-logos

“Cowboys, contro monopolio”, titola Le Monde uno dei tanti pezzi con il quale ha commentato le scene di guerriglia urbana consumatesi ieri a Parigi ed in altre città francesi nell’ambito della protesta scatenata dai tassisti contro Uber, responsabile, a loro dire, di minacciarne la sopravvivenza e contro il Governo, colpevole di non aver, sin qui, fatto abbastanza per bloccare un fenomeno che, i tassisti, non hanno dubbi nel giudicare illegale.

View Post

La Relazione annuale del Garante per la privacy: proteggere i dati è proteggere le persone

23 giugno 2015

soro

Il progresso e l’innovazione hanno profondamente modificato i nostri modi di vivere, di abitare il mondo, di organizzarlo”. Inizia così la relazione che Antonello Soro, presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, ha appena illustrato nella Sala della regina di palazzo Montecitorio.

View Post

All Blog Posts

I miei libri

Meglio se taci

di Alessandro Gilioli e Guido Scorza

Compra sul sito dell'editore


Meglio se taci

Siamo un Paese in cui per aprire un blog bisogna obbedire a una legge del 1948, altrimenti si rischia un processo penale; siamo un Paese in cui non puoi fare il giornalista se non hai la tessera dell’Ordine, ma per avere la tessera devi fare il giornalista. Siamo un Paese in cui un’autorità amministrativa può chiudere un sito web senza nemmeno passare da un giudice. Siamo un Paese insomma nel quale tutto sembra suggerire che «è meglio se taci». Lo scrivere, diffondere e fare informazione è disincentivato dalla paura dei processi, dalla minaccia di risarcimenti milionari, dalla confusione delle norme e dalla burocrazia. Nel loro viaggio, Gilioli e Scorza ci raccontano e spiegano questo paradosso attraverso casi concreti, vergognosi e grotteschi. Non solo per denunciarli, ma soprattutto per cambiare le cose. Nell’interesse della democrazia.

Il diritto dei consumatori e della concorrenza in Internet

di Guido Scorza

Compra sul sito dell'editore


Il diritto dei consumatori e della concorrenza in Internet

Nel volume di affrontano alcuni tra gli argomenti più complessi del diritto dell’informatica: il diritto della concorrenza e quello dei consumatori sono, infatti, due delle aree maggiormente interessate dalla rivoluzione informatica e normativa degli ultimi anni.
Il codice di consumo, quello della Pubblica amministrazione digitale e quello della proprietà industriale rappresentano sistemi normativi che chi opera in questo settore deve avere ben presenti.
Non dimenticando lo spamming, la profilazione degli utenti, il furto di identità digitale, le questioni della privacy, la disciplina della pubblicità in Internet, quella sui nomi di dominio, le problematiche connesse alla compravendita in ambito telematico.

I contratti del consumatore nel nuovo codice del consumo

di Guido Scorza

Compra su Unilibro


I contratti del consumatore nel nuovo codice del consumo

Il libro affronta il tema dei contratti con i consumatori all’indomani dell’entrata in vigore del Codice del consumo, soffermandosi ad analizzare le diverse forme di tutela negoziale accordate ai consumatori e le conseguenze che essere sono destinate a produrre sulla contrattazione di massa e per adesione.

Le numerose questioni definitorie, i nuovi obblighi di informazione, la sanzione “nullità” e, soprattutto, i contratti del commercio elettronico con i consumatori sono al centro della trattazione.

Quanto è diverso il diritto dei consumatori nell’era di Internet? Il consumatore resta la parte debole del rapporto di consumo? E quali sono i nuovi profili di debolezza del cyberconsumatore?

Guido Scorza

Avvocato, socio fondatore e managing partner di E-Lex, Studio Legale, docente di diritto dell’informatica presso il Master di diritto delle nuove tecnologie dell’Università di Bologna e presso il Master di digital Journalism dell’Università Lateranense. Giornalista pubblicista, Blogger @ Il Fatto Quotidiano, L’Espresso e Nova – Il sole 24 ore.

Autore di alcuni libri di diritto e politica dell’innovazione, ultimo dei quali “Meglio se taci”, con Alessandro Gilioli, per i tipi di Baldini & Castoldi [2015]

Presidente dell’Istituto per le politiche dell’innovazione, già membro della task force per l’agenda digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, collabora presso l’ufficio del Consigliere per l’innovazione del Presidente del Consiglio dei Ministri

Crede, da sempre, che le innovazioni, in qualsiasi settore, vadano studiate, comprese, vissute, promosse, ove necessario, governate e regolamentate ma mai ostacolate o vietate.

Contact

Mi trovate qui

I miei recapiti

Via dei barbieri, 6, Rome, Italy
+390687750524
gscorza@guidoscorza.it
www.guidoscorza.it

Scrivetemi

Get Social